Biografia

Francesca Romana Borruso

"Nel mio mestiere o nell'arte ostinata"¹

C'è davvero un lungo cammino di ostinazione prima che l'arte orafa divenga l'appassionato mestiere di Francesca Romana Borruso.
Dalla bambina che smontava i gioielli di casa ( non tutti, solo quelli banali o decisamente brutti) per rifarli "a modo suo", all'adolescente precocemente dotata di gusto e raffinata manualità, agli amati studi di Storia dell'Arte (una laurea in lettere e una in psicologia).
Seguirà poi un periodo di ricerca sulle immagini artistiche nella storia e la loro remota origine nell'arte primitiva e sumera.
"A volte ho delle vere sorprese e mi rendo conto solo davanti a un lavoro finito di quali echi e suggestioni lontane sia portatore, ci sono degli orecchini e dei ciondoli, ad esempio, che ricordano la "rouelle" merovingia, un gioiello antichissimo che ha ispirato anche Cartier, oppure, al contrario, mi trovo ad aver creato delle forme organiche, modernissime e primordiali nello stesso tempo".

Ora nel laboratorio di Roma la creazione di un gioiello si sviluppa sia, secondo le tecniche apprese "a bottega" come avveniva nel Rinascimento², sia attraverso una costante e continua ricerca di materiali e procedimenti d'avanguardia.
E questo dopo un percorso formativo che passando per scuole e maestri³ delle varie discipline l'ha portata a cercare e trovare quelli con una particolare sensibilità per la scultura orafa e i suoi imprevedibili sviluppi.

Audacia e libertà inventiva, identità ben definita e un visionario talento artistico, rendono le creazioni di Francesca Romana assolutamente riconoscibili e uniche.



¹ "In my craft or sullen art" Dylan Thomas
² Vogue Gioiello - The Jewelry Issue dicembre 2012 Francesca Giorgetti
³ Il maestro orafo Gianluca Merlonghi